Vai al contenuto

Pioli convinto: “Non ci sono 14 punti di differenza tra noi e l’Inter”

Il tecnico rossonero ha parlato al termine della gara vinta contro la Fiorentina che permette al Milan di accorciare momentaneamente in classifica.

Colpaccio Milan ieri sera che ha sbancato il Franchi di Firenze vincendo 2-1. Nella serata dedicata al saluto dei tifosi viola a chi tifa Fiorentina e non c’è più, compreso Joe Barone, il Milan grazie ad una ripresa giocata in modo eccellente, si porta a casa 3 punti importantissimi e accorcia il distacco dall’Inter che giocherà lunedì di Pasquetta in casa contro l’Empoli.

Al termine della gara, l’allenatore rossonero Stefano Pioli, intervenuto in conferenza stampa, ha ribadito che secondo lui non ci sono 14 punti di distacco tra il Milan e l’Inter.

Pioli spiega com’è nato il distacco siderale dall’Inter

“Ci sono state quattro settimane difficili dove abbiamo faticato a gestire gli infortunati. Abbiamo perso con Juve e Udinese in casa senza meritare. Poi abbiamo subito delle rimonte con Napoli e Lecce e l’Inter è scappata via. Lì è nato il divario. Negli ultimi tre mesi stiamo facendo cose importanti. Io credo che non ci siano 14 punti di differenza tra noi e l’Inter. All’inizio della stagione eravamo una squadra, ora siamo un’altra squadra. Quando si cambiano tanti giocatori, c’è bisogno di conoscersi…”, le sue parole ai giornalisti.

Pioli ha poi parlato anche delle parole di Calabria che si è detto certo che l’Inter non vincerà lo Scudetto nel derby. “Non possiamo pensare al derby in questo momento. Ci sono altre partite prima, non possiamo perdere la concentrazione e energie per il doppio confronto con la Roma e due sfide con squadre che lottano per la retrocessione”, ha concluso il tecnico rossonero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA