Vai al contenuto

Sirene arabe per Cuadrado: avventura in nerazzurro al capolinea?

L’Inter che veleggia in testa alla classifica di Serie A e che è arrivata a un passo dalla qualificazione ai quarti di finale di Champions League, sta per entrare nella fase più calda della stagione. Con il campionato che ha momentaneamente abbassato il sipario per lasciar spazio alla Nazionale di Luciano Spalletti, la ripresa degli allenamenti a ranghi completi sarà fondamentale per l’avvicinamento all’impegno di Serie A contro l’Empoli di lunedì 1 aprile, giorno tradizionalmente beffardo e che la squadra di Inzaghi deve superare dopo il pareggio casalingo di domenica 17 marzo.

L’impegno casalingo contro la squadra toscana, sfida tra i poli opposti dell’attacco con la squadra di Inzaghi mattatrice del torneo con 71 reti contro le sole 22 della squadra di Nicola, servirà a rispondere alle inseguitrici che giocheranno nel weekend. La settimana che va a iniziare sarà fondamentale per capire la situazione infortuni dalle nazionali, con de Vrij e Sommer diretti interessati e per il rientro di alcuni elementi dall’infermeria.

Molti infortuni e molte offerte

cuadrado-inter-infortunio-tendine

Se Carlos Augusto e Sensi torneranno a disposizione di Inzaghi per la gara di San Siro contro l’Empoli, lo stesso non si può dire per uno degli oggetti misteriosi della rosa dell’Inter, fuori da dicembre ma pronto a far rientro in gruppo. Parliamo di Juan Cuadrado, arrivato a zero alla Pinetina tra la diffidenza e lo scetticismo di buona parte del tifo nerazzurro considerato il suo passato, dai trascorsi burrascosi nelle gare con l’Inter, tra le file della Juventus. L’esterno colombiano è giunto a Milano la scorsa estate firmando un contratto di un solo anno per essere una valida alternativa a Dumfries ma i continui problemi fisici, culminati con l’operazione chirurgica al tendine d’Achille, hanno fatto cambiare idea alla dirigenza nerazzurra che ha deciso di non rinnovare il suo contratto, preferendo muoversi sul mercato con l’acquisto di Tajon Buchanan che dalla prossima stagione prenderà definitivamente il posto del colombiano ex Juve.

Sin dal suo arrivo all’Inter, Cuadrado ha disputato solamente 261 minuti tra tutte le competizioni in cui è riuscito a mettere a referto solamente due assist, uno per Lautaro Martinez nella vittoria 4-0 contro la Fiorentina e uno con il Napoli per Thuram nel gol dello 0-3: passaggi non decisivi ma utili e vincenti e che dimostrano la sua qualità, nonostante il tempo limitato in campo. L’infortunio al tendine d’Achille lo scorso dicembre lo ha reso indisponibile per i mesi successivi ed è previsto che l’esterno colombiano possa tornare ad allenarsi in gruppo solamente ad inizio aprile sebbene un suo impiego nella parte finale di stagione non sembri essere scontato.

Nonostante le difficoltà legate agli infortuni, alcune squadre si sono dimostrate interessate a Cuadrado già la scorsa estate e hanno recentemente riallacciato i contatti per un eventuale sbarco dell’esperto centrocampista cafetero in Oriente. Diversi club dell’Arabia Saudita potrebbero avviare presto trattative per assicurarsi il giocatore a costo zero una volta che il suo contratto con l’Inter sarà scaduto a fine stagione. Il suo breve periodo all’Inter non ha consentito di esprimere appieno il suo potenziale, ma il giocatore colombiano potrebbe avere ancora molto da offrire ad una nuova squadra. Resta da vedere dove si trasferirà dopo l’Inter e se riuscirà a tornare ai suoi livelli migliori dopo i recenti infortuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella